ATTIVITA' FISICA E SALUTE

Praticare regolarmente attività fisica fa bene a ogni età.
Fare sport, ginnastica, ma anche solamente svolgere attività quotidiane come giocare, camminare, andare in bicicletta, aiuta a sentirsi meglio, riducendo lo stress, tonificando i muscoli e aiutando il sonno notturno.

Perché muoversi?

Molti e indiscutibili sono i benefici che può dare una vita fisicamente attiva. Muoversi è una delle chiavi per prendersi cura di sé, un modo per migliorare, sin da subito, la qualità della propria vita. L’esercizio è anche uno degli strumenti migliori per prevenire e curare molte patologie:
potenzia il funzionamento di cuore e polmoni..
migliora l’agilità e l’equilibrio aiutando a sviluppare (nel caso dei bambini) o a rafforzare (nel caso di adulti e anziani) l’apparato osteoarticolare e muscolare...
concorre al benessere psicologico, riducendo ansia, depressione e senso di solitudine...
aiuta a prevenire e a trattare il sovrappeso perché regola l’appetito e aumenta il numero di calorie bruciate ogni giorno
contribuisce a prevenire malattie cardiovascolari, abbassando i valori della pressione arteriosa e quelli dell’ipercolesterolemia
riduce il rischio di malattie croniche come il diabete e osteoporosi
diminuisce il rischio di alcuni tipi di cancro, come per esempio quello al seno o al colon.

Quanto muoversi?

Nel 2010 l’Oms ha pubblicato un documento, le
“Global recommendations on Physical activity for Health”
in cui definisce i livelli raccomandati di attività fisica per tre gruppi di età:
bambini e ragazzi (5 – 17 anni):
almeno 60 minuti al giorno di attività moderata–vigorosa, includendo almeno 3 volte alla settimana esercizi per la forza che possono consistere in giochi di movimento o attività prettamente sportive...
adulti (18 – 64 anni):
almeno 150 minuti alla settimana di attività moderata o 75 di attività vigorosa (o combinazioni equivalenti delle due), in sessioni di almeno 10 minuti per volta, con rafforzamento dei maggiori gruppi muscolari da svolgere almeno 2 volte alla settimana
anziani (dai 65 anni in poi):
le indicazioni sono le stesse degli adulti, con l’avvertenza di svolgere anche attività orientate all’equilibrio per prevenire le cadute.
Chi fosse impossibilitato a seguire in pieno le raccomandazioni, dovrebbe fare attività fisica almeno 3 volte alla settimana e adottare uno stile di vita attivo adeguato alle proprie condizioni.
I livelli raccomandati vanno intesi come un limite minimo;
chi riesce a superarli ottiene ulteriori benefici per la propria salute.

Un po’ di attenzione?

Se non si è sicuri su come aumentare il proprio livello di attività fisica o su cosa fare è bene affidarsi ad esperti...

DIPLOMATI I.S.E.F o LAUREATI IN SCIENZE MOTORIE!!!

CI SONO TANTI BUONI MOTIVI PER ANDARE IN PALESTRA, IL PRIMO E' LA SALUTE!!!

 

News

Search